Sannazzaro de' Burgondi, navigazione veloce.
menu principale | contenuto principale | menu organizzazione | menu didattica | piè di pagina
La Raffineria
Un paese in Lomellina: la storia, le tradizioni, il lavoro, la gente...

menu principale

contenuti principali

PAOLO MAGGI (1810-1890), Censimento delle Pitture dai siti conosciuti.

Dal 28 aprile al 6 maggio 2007, la chiesa di San Bernardino ha ospitato una importante ricerca storica coordinata dalla Biblioteca Civica "C. Tacconi" e dalla locale Pro Loco, sotto l'egida dell' Amministrazione Provinciale di Pavia e in collaborazione con il Comune di Sannazzaro. La ricerca era intesa a documentare e censire per la prima volta tutte le opere al momento conosciute del pittore sannazzarese Paolo Maggi, il cui lungo itinerario artistico ha toccato tre province (Pavia, Alessandria, Novara). Il lavoro portava peraltro a compimento una prima ricerca, effettuata nel 2001, che consentì di censire e documentare quanto il Pittore produsse nell'ambito del suo paese d'origine.

Il progetto generale della ricerca si è avvalso degli importanti contributi di Francesca Veronese, valente studiosa che al Maggi ha dedicato una dettagliata tesi di laurea; di Pino Zanchin, pittore sannazzarese esperto d'arte; di Letterio Risitano, infaticabile ricercatore delle "tracce" pittoriche lasciate dal Maestro in un così vasto territorio. La documentazione fotografica dei lavori dell'artista è stata affidata al fotografo d'arte Enrico Ferri.

Per gentile concessione del Presidente della Pro Loco, Paolo Calvi, che ha coordinato il progetto insieme ad Anna Ghibaudo, Presidente della Biblioteca Civica, vengono qui presentati alcuni estratti dal bel catalogo della Mostra.

Sommario:

Paolo Maggi: un artista "migrante" nella società ottocentesca (di P. Zanchin).

Paolo Maggi. Un pittore dell'Ottocento tra la Lomellina e l'Alessandrino (di F. Veronese)

 

 

 

 

 

 

 

 

 


menu secondario


piè di pagina