Sannazzaro de' Burgondi, navigazione veloce.
menu principale | contenuto principale | menu organizzazione | menu didattica | piè di pagina
La Raffineria
Un paese in Lomellina: la storia, le tradizioni, il lavoro, la gente...

menu principale

contenuti principali

Attività sociali

Il Gemellaggio Sannazzaro - Százhalombatta


Significato di un gemellaggio

Il Testo Ufficiale del Gemellaggio

Brevi cenni su Százhalombatta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Significato di un gemellaggio

L'offerta del pane e del
                sale, simboli di fratellanza tra i popoli.Da oltre un decennio Sannazzaro è gemellata con Százhalombatta, cittadina ungherese caratterizzata dalla presenza di una raffineria e che quindi condivide con noi la necessità di una particolare attenzione alle problematiche che ne derivano. Diverse sono state le occasioni di incontro fra cittadini delle due località gemellate, costruendo momenti di aggregazione soprattutto sportiva fra i giovani, facendo incontrare imprenditori e amministratori dei due paesi, sviluppando così potenzialità di dialogo, di confronto, di scambio culturale e favorendo la reciproca conoscenza delle culture, degli usi e dei costumi, in una prospettiva di pace e di amicizia fra i popoli.

Gastone Manfrinato

(Rid. e adatt. da "Dieci anni di gemellaggio", Eco di Sannazzaro n.4, dicembre 1997).


GEMELLAGGIO: NUOVE STRADE

Il gemellaggio fra Sannazzaro e Százhalombatta ha più di un decennio di vita: molte sono state le realizzazioni a partire dagli incontri ufficiali, con un percorso che si è snodato fra tornei sportivi, convegni culturali, soggiorni di ragazzi, manifestazioni varie. A fronte di queste importanti esperienze l'Amministrazione comunale vuole cercare anche nuove strade, nuove forme di coinvolgimento a livello di rapporti fra le scuole e nell'ambito degli scambi economici. L'innalzamento dell'età dell'obbligo e il consolidarsi del nostro istituto superiore locale significherà nel prossimo decennio la presenza di una popolazione giovanile in età scolastica ben più numerosa di oggi. È con questi giovani che si potranno avviare forme di scambio e rapporti di amicizia.

Non verrà trascurato neppure il canale commerciale nel tentativo di avviare forme di scambio di prodotti locali.

L'Amministrazione comunale inoltre è impegnata nel ricercare l'appoggio di altre istituzioni quali Provincia e Regione e l'eventuale sostegno di fondazioni bancarie. In prospettiva si sta mettendo a punto un ambizioso progetto mirato da sottoporre alla Comunità europea.

Gaetano Abela

(L'Eco di Sannazzaro n. 2, giugno 2000).

 

 

Il testo ufficiale del gemellaggio

Il Consiglio comunale di Százhalombatta e quello di Sannazzaro de’ Burgondi si allineano agli svolgimenti integrazionali fra i popoli europei.

Per questo motivo è opportuno che si venga a creare una relazione molto più multiforme e sviluppabile nelle sfere dell’economia, della cultura e della vita sociale. In base agli incontri preparatori favorevoli mettiamo per iscritto la proposta di cooperazione nei seguenti punti.

I.

L’aspetto di entrambe le città è molto simile per quanto riguarda le due raffinerie.

Per questo il campo più importante della cooperazione dovrebbe essere lo scambio delle informazioni sui danni e su una migliore utilizzazione degli stabilimenti industriali. Perciò i Consigli comunali delle nostre città danno grande importanza all’informazione correlativa e metodica.

I/1.

I Consigli comunali delle nostre città danno grande importanza all’informazione nei punti sottoscritti:

riduzione dell’inquinamento dell’ambiente
l’impedire la possibilità dell’inquinamento ulteriore
soluzione dei problemi esistenti nell’ambiente.


I/2.

Il sindaco di Százhalombatta e quello di Sannazzaro de’ Burgondi si sentono responsabili per le condizioni di salute dei cittadini. Danno grandissima importanza all’informazione sulle visite fatte fra i cittadini e scambiano le loro esperienze assicurando in concorso gli esperti di entrambe le città. Questo può essere utile per il riconoscimento delle varie malattie, ricercando le cause di queste malattie e le migliori soluzioni a guarirle.


I/3.

Le rappresentanze e i sindaci sollecitano i dirigenti e gli ingegneri delle raffinerie di Százhalombatta e di Sannazzaro de’ Burgondi per una collaborazione professionale, nella quale si include lo sviluppo collettivo dei processi della raffinazione degli oli.

II.

Per l'avvicinamento dei cittadini delle nostre città c’è bisogno dì una propaganda correlativa per quanto riguarda la storia, la geografia e la cultura.

Perciò le rappresentanze si accordano nei seguenti punti.

II/1.


Le città accettano delegazioni dell'arte, dello sport, cultura e quelle dell’educazione, e danno occasione alla presentazione per questi gruppi.


II/2.

Questo gemellaggio dà l’occasione in futuro ai giovani di effettuare visite nelle città esprimendo così l’importanza della generazione del futuro.

II/3.


Siccome è molto essenziale la conoscenza delle lingue per conoscere meglio la cultura e la storia del nostri popoli, i Consigli comunali avranno cura delle villeggiature collettive con scambi ogni anno. Di tutto questo deve essere fatto un accordo speciale.

III.

La prima tappa delle prese di contatti industriali è la visita degli imprenditori di San-nazzaro de' Burgondi in Ungheria. In seguito devono essere organizzati:

esposizioni, mostre dei prodotti con il sostenimento dei Consigli Comunali.

Speriamo che questi fatti facilitino le imprese collettive.


IV.


Inoltre le rappresentanze e i sindaci devono incontrarsi ogni anno per discutere le esperienze acquisite per quanto sopra detto. Nell'interesse di questo è opportuno organizzare viaggi d'istruzione anno per anno.

La firma di questo documento è la base del gemellaggio tra le due città. I sindaci dichiarano la loro intenzione di continuare questa relazione cominciata e di estenderla nel futuro. II programma preciso della cooperazione sarà definito la prossima volta.

25 gennaio 1992, Százhalombatta

Michele Debattista, sindaco

Vezér Mihàly, sindaco

Brevi cenni su Százhalombatta

In basso, collina-tumulo nei
                pressi della città.Szàzhalombatta è situata nella parte meridionale della circoscrizione di Budapest, a circa 20 Km dalla capitale. La parte meridionale della città è compresa in un'ansa del Danubio, mentre la parte settentrionale è contornata da basse colline. Importanti strade, autostrade e ferrovie collegano Százhalombatta alla capitale e alle maggiori città dell'Ungheria. La zona era popolata già nell'età del bronzo. A quest'epoca vennero eretti numerosi tumuli, destinati alla sepoltura di alti dignitari. Il gran numero di queste colline fece sì che l'insediamento venisse chiamato "Szazhalom" cioè cento colline, toponimo che è all'origine dell'attuale nome della città. Prima delle invasioni romane del Transdanubio l'area era sicuramente popolata da Illiri e Celti. In seguito e dopo la conquista della Pannonia da parte di Roma, Szàzhalombatta ebbe un ruolo importante nel sistema amministrativo romano essendo una postazione militare sul Danubio. Rimangono molti resti romani all'interno dell'insediamento (resti di edifici termali, militari, cippi miliari e reperti cimiteriali). La città romana fu distrutta al tempo delle grandi invasioni e delle migrazioni magiare che stabilirono siti di residenza altrove. Fino alla metà del nostro secolo Szàzhalombatta rimase una piccola località, di non grande importanza con una popolazione mista ungherese - serba. Ufficialmente il nome di Szàzhalombatta venne usato solo dal 1903. Tutto cambiò con l'industrializzazione degli anni `60. L'area fu scelta per diventare un centro di industria chimica e sede di una centrale elettrica. La costruzione degli impianti si svolse tra il 1960 e il 1962 e la modernizzazione ed espansione delle industrie continuarono fino ad oggi. Come naturale conseguenza si ebbe uno sviluppo del centro urbano che da piccolo villaggio divenne una città di 20.000 abitanti. Fra il 1960 e 1970 venne costruita nel territorio di Szàzhalombatta la più grande raffineria dell'Ungheria, mentre la centrale, creata fra il 1960 e 1968 venne ampliata fra il 1970 e 1976. II tenore di vita di Szàzhalombatta è al di sopra dello standard medio ungherese soprattutto per quanto riguarda le infrastrutture e il livello educativo - culturale. Vi sono 5 scuole primarie e una scuola secondaria. La Biblioteca è la più ricca del circondario e il centro culturale rappresenta una struttura di prim'ordine. Parimenti l'amministrazione locale sostiene ed incoraggia l'attività sportiva giovanile e il gruppo folcloristico conosciuto in Europa, negli Stati Uniti e nel Messico.

(Dall'Eco di Sannazzaro n.1, gennaio 1996).

Visita il sito ufficiale di Százhalombatta: Battaonline

 

 


menu secondario


piè di pagina