Sannazzaro de' Burgondi, navigazione veloce.
menu principale | contenuto principale | menu organizzazione | menu didattica | pi di pagina
La Raffineria
Un paese in Lomellina: la storia, le tradizioni, il lavoro, la gente...

menu principale

contenuti principali

L NS DILT - RISORSE PER CONOSCERLO /  NON DIMENTICARLO!


I prbul dl Signr in dilt lmln

  Le parabole di Ges in dialetto lomellino


A Matilde,

perch i racconti di Ges

possano risuonare in lei

anche con gli accenti

dl ns dilt.

 

 


N. B. : il testo dialettale / italiano di ciascuna parabola preceduto dal titolo in Italiano e da una breve nota introduttiva, sempre in lingua, a richiamare molto sinteticamente il contenuto e/o il senso  della parabola stessa. Generalmente, nella versione dialettale, le parole di Gs sono racchiuse tra , mentre le battute dei vari personaggi sono comprese tra .

La parabola della vedova insistente
(Luca 18,1-8).

La preghiera importante, ma quando il Figlio dellUomo verr bisogner farsi trovare con la fede, che la base fondamentale su cui deve poggiare la pur necessaria preghiera.

L prbul 'd l vdu insistnt.

Ascoltala in sannazzarese (registrazione inedita)

'Gh prupst ncs cl prbul chi pr fa vd che i duvn prg smpr, sns strcs.
Gh r int n crt cit un gidic, ch l 'gh v n tm dl Signr e l 'gh v m d rigurd pr ninsn; e in cl cit l 'gh r n vdu, chlndv d l e 'gh diŝv:
Fam gistsi cntr l m versri.
E l pr un p l l n vur fa; m p l d int l s mnt:
nc se mn gh n pgr dl Signr e 'gh m d rispt pr ninsn, sicme st vdu chi l rmp ins tnt, gh fr gistsi, gns che, fri d gni chi rmp, lbi n d rmpm nc la tst唻. E l Signr l d: Sint dnc sichl dŝ mai l gidic diŝunst. E l Signr l fr n gistsi i s lt chi crn d e nt in vr l, e i fr spit tnt tmp? Mn v dŝi chgh fr gistsi int un tim.
M qund l Fi dl m l gnr, l trur l l fd int l mnd?.

Propose loro ancora questa parabola per mostrare che doveano del continuo pregare e non stancarsi. In una certa citt v'era un giudice, che non temeva Iddio n avea rispetto per alcun uomo;  e in quella citt vi era una vedova, la quale andava da lui dicendo: Fammi giustizia del mio avversario. 
Ed egli per un tempo non volle farlo; ma poi disse fra s:
bench io non tema Iddio e non abbia rispetto per alcun uomo, pure, poich questa vedova mi d molestia, le far giustizia, che talora, a forza di venire, non finisca col rompermi la testa. E il Signore disse: Ascoltate quel che dice il giudice iniquo.
E Dio non far egli giustizia ai suoi eletti che giorno e notte gridano a lui, e sar egli tardo per loro? Io vi dico che far loro prontamente giustizia. Ma quando il Figliuol dell'uomo verr, trover egli la fede sulla terra?












 
 

Le altre parabole

Introduzione

Le parabole

La trascrizione delle parabole in dialetto sannazzarese

Criteri di trascrizione








menu secondario

 


pi di pagina